HACCP D.Lgs. 155/97 Come mettersi in regola: piano di autocontrollo, scarica documenti gratis, modelli, informazioni - Mappa del Sito

Pagina Iniziale - HACCP
Chi siamo - HACCP
Software HACCP
Normativa - HACCP
Documenti HACCP
Area Riservata - HACCP
Contattaci
   
Haccp prova gratuita  

 

Link Utili

Asl - Milano
Ministero Sanità

Ministero Polit. Agricole

UNPISI

Il Progresso Veterinario

Unione Europea

Farmacia Monterosa


HACCP - Domande Frequenti

Di seguito proponiamo alcune risposte a domande frequenti in tema di HACCP. Nel caso non doveste trovare la risposta che cercate non esitate a contattarci.

  1. Cos'è l'HACCP?
  2. Chi deve mettersi in regola con questa normativa?
  3. Quali documenti devono essere realizzati e conservati?
  4. Come si individua il Responsabile dell'Azienda?
  5. Entro quando bisogna mettersi in regola?
  6. Quali sono le sanzioni principali previste dalla normativa?

  • Cos'è l'HACCP?
  • HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point) sta per "Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici, è un sistema di auto-controllo sui prodotti alimentari introdotto in Italia dal D.Lgs. 155/97. Lo scopo di tale sistema è garantire l'assolutà igienicità degli alimenti in tutte le fasi della lavorazione, conservazione, ecc. sino alla vendita agli utenti finali.

  • Chi deve mettersi in regola con questa normativa?
  • Tutte le aziende che trattano o conservano alimenti. Il D.Lgs 155/97 definisce infatti come "industria alimentare": «ogni soggetto pubblico o privato, con o senza fini di lucro, che esercita una o più delle seguenti attivitā: la preparazione, la trasformazione, la fabbricazione, il confezionamento, il deposito, il trasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura, compresa la somministrazione, di prodotti alimentari». Sono escluse solo le operazioni relative alla produzione primaria quali: raccolta dei prodotti, macellazione, mungitura.

  • Quali documenti devono essere realizzati e conservati?
  • Il Documento principale che deve essere realizzato è il Piano di Autocontrollo Aziendale. Tale Piano deve essere realizzato dopo un'attenta analisi delle lavorazioni effettuate su prodotti alimentari dell'azienda, deve prevedere i Punti Critici (punti di rischio) nelle diverse fasi di lavorazione e i Controlli operati. Tale Piano, così strutturato deve essere applicato rigidamente e, se necessario aggiornato periodicamente.

  • Come si individua il Responsabile dell'Azienda?
  • Il Responsabile dell'Azienda è, in prima istanza, il Titolare della stessa ma può essere nominato un Responsabile cui è possibile delegare compiti e doveri derivanti dalla normativa.

  • Entro quando bisogna mettersi in regola?
  • Il d.Lgs 155/97 è già pienamente in vigore dal dicembre del 2000, tuttavia di recente sono stati approvati nuovi regolamenti da parte del Parlamento Europeo che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2006. Tali regolamenti prevedono espressamente nuovi e più efficaci controlli sull'igiene e la salubrità dei prodotti, nonché sull'applicazione di sistemi di auto-controllo aziendali.

  • Quali sono le sanzioni principali previste dalla normativa?
  • Sono previste sanzioni amministrative fino a 9200 € (18 milioni di lire). In caso di mancato rispetto della sanzione e delle prescrizioni dell'autoritā sanitaria, sono previste sanzioni maggiori che prevedono anche la reclusione.

News HACCP

- Conferma sicurezza dell'aspartame

- Euro-sondaggio sui rischi alimentari

 

Gratis HACCP

Scarica gratis leggi e regolamenti su HACCP:

- D.Lgs 155/07

- Regolam. Eur. 852/04

- Regolam. Eur. 853/04

- Regolam. Eur. 854/04

- Regolam. Eur. 882/04

Fulcri S.r.l. - Milano - P.iva 11962560154 - Tel. 02 8738 6470- Fax. 02 4547 0318/9 - mail: info@fulcri.it - Company info

Webdesign: Fulcri srl